Scuola…dietro front!

Come volevasi dimostrare. Appena qualcuno si azzarda e comincia a sbraitare, ci si tira indietro e si rinnega, o quasi, tutto quello che si stava facendo. Il Governo avrebbe deciso di rallentare sulla riforma dell’università, calandosi le braghe davanti a qualche guitto di strada che ha preso la piazza per il suo palcoscenico anti-berlusconiano, cavalcando la presunta protesta degli studenti i quali, invece di studiare e voler riformare la scuola e l’università, preferiscono lasciare le cose come stanno a tutto vantaggio di coloro che da questa situazione traggono solo benefici. Il governo si tira indietro, quando avrebbe dovuto continuare per la sua strada. Quando si vuole cambiare c’è sempre qualcuno scontento, e non per questo bisogna rinnegare tutti i buoni propositi che erano stati messi in campo. Per giunta di una massa di ignoranti che, forse, non conosce nemmeno i veri fondamenti della riforma. Si è detto che la sinistra va diffondendo solo falsità…e allora il governo che fà, impaurito che ciò possa far presa sul popolo, si prostra fino ai piedi degli avversi e materializza i loro propositi. Andate avanti, non fermatevi, la sicurezza dei propri intenti da fiducia alla popolazione. Non diamo voce a chi non la merita!!!

Scuola…dietro front!ultima modifica: 2008-11-02T23:09:56+01:00da maxstudio
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Scuola…dietro front!

Lascia un commento